Anonymous Italia | Movimento Virtuale Razzista e Infantile

Anonymous Italia è un movimento virtuale, un'organizzazione criminale e infantile con intenti immorali che punisce i giovani, altera la realtà, distrugge le speranze ed è razzista verso religioni, etnie e persone di ogni età per semplice divertimento personale.

Gli Anonymous Italiani si fingono portatori della voce del popolo..
Nelle loro chat sfottono gay, extracomunitari, disagiati e ragazzini..
Mentono ai giornali, mentono agli Italiani e mentono a loro stessi..

Hanno messo nei guai tanta gente innocente accusandoli di essere autori di falsi reati, falsi attentati.. solo per nascondere le loro identità..

Non cadere nella trappola anche tu, ignorali!
Spargi la voce sul web e contribuisci a catturarli!

Il 5 luglio 2011 la polizia postale, dopo lunghe indagini del CNAIPIC, ha compiuto all'alba 36 perquisizioni in Italia e in Svizzera, disposte dal pubblico ministero Perla Lori della procura di Roma, con l'ausilio della polizia cantonale ticinese, denunciando una quindicina di persone e sequestrando materiale informatico di vario genere (hard disk, memorie USB, smartphone, laptop ecc.), tra i denunciati anche cinque minorenni. I reati contestati sono di accesso abusivo in sistema informatico, danneggiamento a sistema informatico e interruzione di pubblico servizio. La polizia affermò di aver individuato il "cap" del gruppo italiano di Anonymous (anche se per definizione il movimento nn ha "capi"), riconoscendolo in "Phre": un italiano di 26 anni che vivrebbe nel Canton Ticino.

A seguito di queste perquisizioni il movimento ha prontamente risposto con comunicati che invitavano i lettori ad unirsi al gruppo e che non sarebbe finita qui; infatti il 25 luglio gli Anonymous hanno dichiarato di essere riusciti ad attaccare con successo i server del CNAIPIC, il Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche, noto proprio per aver scovato e portato alla denuncia ai cracker italiani collegati ad Anonymous, trafugando una grande mole di dati e documenti sensibili, che verranno presumibilmente resi pubblici successivamente.

Il 17 maggio 2013 vengono arrestati 4 presunti capi locali italiani durante l'operazione Tango Down condotta dalla polizia postale e delle comunicazioni, con l'accusa di aver attaccato sistemi informatici di infrastrutture critiche, siti istituzionali e siti di importanti aziende. Nel dicembre 2013 la Cassazione con la sentenza che conferma gli arresti domiciliari per Gianluca Preite definisce il gruppo hacker come un'associazione a delinquere composta da cellule e inoltre: Nonostante a livello mondiale il gruppo possa ispirarsi ad ideali "lusinghieri e meritori" - come l'impegno sui temi ecologici - le cellule non possono ottenere giustificazione per le loro azioni. Anonymous può assimilarsi ad un'organizzazione non statica, operante in una dimensione di per sé aperta e non individuabile su una base meramente territoriale.

Anonymous Italia | Movimento Virtuale Razzista e Infantile

Anonymous Italia è un movimento virtuale, un'organizzazione criminale e infantile con intenti immorali che punisce i giovani, altera la realtà, distrugge le speranze ed è razzista verso religioni, etnie e persone di ogni età per semplice divertimento personale.

Condividi questo sito web nei tuoi profili socials e aiutaci ad avvertire quante più persone possibili, dobbiamo imparare a non fidarci di chi millanta sicurezza informatica attraverso una maschera, perché i pericoli maggiori derivano proprio dall'anonimato.

FBINTWG+